fbpx

Come pulire e cucinare il pesce spada nel modo giusto

Maricoltura Mar Grande

Maricoltura Mar Grande

come pulire pesce spada
Il pesce spada è un prodotto ittico pregiato e di tradizione nelle tavole sulle coste italiane: ecco come pulirlo e cucinarlo nei migliori dei modi.

Il pesce spada è tra i piatti a base di pesce più pregiati e facile da cucinare, offre una valida alternativa per fare bella figura, anche perché spesso viene venduto in tranci già pronti e selezionati, mentre per pulire il pesce spada intero ci pensano i professionisti delle nostre pescherie preferite.

Caratteristiche fisiche

Il pesce spada è un pesce osseo, molto comune nel Mar Mediterraneo ma anche nei mari del Giappone. Si presenta con un corpo affusolato e cilindrico dove spiccano una pinna caudale, una pinna dorsale, due pinne pettorali e in testa la famosa “spada”, ovvero un prolungamento osseo della mandibola molto tagliente e lungo circa un terzo del corpo.

Proprietà nutritive

Il pesce spada è un alimento ideale per le diete dimagranti e per gli sportivi, i suoi grassi sono quasi esclusivamente gli Omega-3, che sono considerati grassi essenziali. Tuttavia, è sconsigliato il consumo in elevate quantità, per le donne in gravidanza e i bambini, a causa della presenza di alti livelli di metalli pesanti come il mercurio.

pesce spada

Pulizia del pesce spada

Quando acquistato nelle pescherie di fiducia, il pesce spada è già tagliato in tranci o filetti, pronto per essere sciacquato con acqua corrente e cucinato, ma è interessante vedere i maestri pescatori pulire il pesce spada: il motto delle pescherie italiane è: “del pesce spada non si butta via niente!”.

    • Rimuovere le pinne e la testa

La pinna caudale e la testa vengono rimosse e usate per la preparazione di sughi ideali per condire primi piatti a base di pasta. La pinna dorsale non viene più consumata, ma i pescatori più esperti la sfilettavano per gustare i sottili filetti di carne.

    • Selezionare il capocollo (o la nuca)

questa è la parte più pregiata del pesce spada, perché e molto tenera e di solito viene separata dal resto del corpo e tagliata a pezzettini per condire la pasta.

    • Sfilettare il ventre e il dorso.

Il ventre del pesce spada viene usato di solito per preparare i piatti crudi come la tartare o il carpaccio, mentre il dorso compreso l’osso viene tagliato a tranci per ottenere dei filetti ideali da cucinare.

Conservazione del pesce spada

Il pesce spada (crudo o cotto) può essere conservato in congelatore a -20° C ma si consiglia di consumarlo entro una settimana.

Ricette con il pesce spada

Il pesce spada è molto semplice da cucinare: grazie al suo caratteristico sapore ha bisogno di molti pochi condimenti. Alcuni piatti semplici possono essere il carpaccio (pesce spada marinato con olio e pepe), il trancio alla griglia o in padella. 

    • Il piatto più tradizionale: il pesce spada alla ghiotta

Ingredienti per 4 persone: 1 Kg di pesce spada – 50 g. di cipolle – 100 g. di olive verdi – 250 g. di salsa di pomodoro – 100 g, di olio extravergine di oliva – 30 g. di capperi – 1 ciuffo di prezzemolo – sale e pepe q.b.

Preparazione: soffriggere in una padella la cipolla nell’olio d’oliva e aggiungere i capperi, le olive, la salsa e il prezzemolo; cuocere per 15 minuti le fette di pesce spada disposte nella padella con sale e pepe.

Gigante S.r.l. è un’azienda specializzata nell’allevamento e nella vendita di pesce e molluschi bivalvi situata a Taranto. È da sempre un punto di riferimento per grossisti e pescherie ed inoltre serve anche la ristorazione più qualificata tramite una agenzia di vendita specializzata.

Maricoltura Mar Grande

Siamo specializzati nell'allevamento di spigole e orate e nella depurazione dei molluschi bivalvi. Vendiamo al dettaglio due volte a settimana mantenendo il pesce a digiuno per ventiquattro ore, in modo da mantenere inalterata la sua conservazione.

Maricoltura Mar Grande

Siamo specializzati nell'allevamento di spigole e orate e nella depurazione dei molluschi bivalvi. Vendiamo al dettaglio due volte a settimana mantenendo il pesce a digiuno per ventiquattro ore, in modo da mantenere inalterata la sua conservazione.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su autorizzo si accettano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di Profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy

Chiama Ora

099 7333141
099 7333142